Santuario del Sacro Monte

Novi Velia
Santuario del Sacro Monte

Il santuario della Madonna del Sacro Monte di Novi Velia, noto come santuario del Monte Sacro o Madonna del Monte, si trova sulla cima del Monte Gelbison, a 1705 s.l.m.,
nello stesso punto in cui sorgeva un antico tempio religioso pagano, edificato dagli Enotri in onore di una loro divinità, identificata con Hera. Il sito religioso era già conosciuto al tempo dei Saraceni, infatti Gelbison sembra derivare da Gebel-el-son, che in arabo significa “monte dell’idolo”. La fondazione del santuario cristiano risale al X secolo ad opera dei Monaci Basiliani che si rifugiarono nel Cilento e che inizialmente questi dovettero sistemarsi nelle grotte, di cui il Monte è ricco. Il Santuario è meta di pellegrinaggio e tappa spirituale obbligata per i cilentani. Ancora in molti, fino alla fine del Secolo scorso, decidevano, in segno di Voto, di giungere a piedi fino ad esso gravando il cammino con sassi che venivano lasciati solo una volta raggiunta la meta. Questi sassi hanno formato nei secoli una vera e propria montagnola che affianca una Croce in ferro visibile da tutto il Cilento. Tra le tradizioni del Pellegrinaggio si ricorda la preparazione e il trasporto delle cosiddette “cente”, ovvero insieme di ceri votivi che il pellegrino porta, in dono, alla Vergine. Sono realizzate su ossature di legno leggero, a forma di barca o di torre, a seconda che il paese di provenienza sia costiero o montano.